La luce può essere usata anche per definire gli spazi: pensate ad una grande sala, essa potrà essere divisa in zone diverse, per leggere, guardare la tv o per mangiare semplicemente illuminandola nel modo giusto! Quindi pensate alle vostre esigenze e scegliete la lampada giusta, ogni lampada è adatta ad un uso specifico:

  • le lampade da soffitto o lampadari creano luce diffusa e fioca,appiattendo le ombre e necessitano del sostegno di altre luci più in basso. Clicca qui per vedere le nostre lampade da soffitto
  • le lampade da terra che contribuiscono all'illuminazione della stanza e che possono essere protagoniste, le forme, i colori e le dimensioni possono dare sfogo ai vostri gusti più esigenti. Clicca qui per vedere le nostre lampade da terra
  • Le lampade da tavolo, vero asso nella manica, possono rendere luminosi gli ambienti più bui e aiutarci nei lavori di concentrazione e precisione, come leggere. Clicca qui per vedere le nostre lampade da tavolo
  • Le luci d'accento che sottolineano gli elementi caratteristici d'arredo e donano personalità agli ambienti. Vuoi sottolineare la bellezza di un mobile o di un angolo, di un corridoio buio? La luce d'accento è quello che ti serve. Clicca qui per vedere le nostre luci d'accento
  • I faretti, punti luce indispensabili per illuminare i piani di lavoro.
  • Le applique utilizzate come luci di cortesia producono luce indiretta, non dimenticare che queste luci possono cambiare la percezione dei colori sui quali poggiano, sfalsando i colori di carte da parati e tinte murarie.


Nei Paesi del Nord Europa, il discorso relativo all'illuminazione è molto sentito per evidenti motivi geografici e ne hanno fatto un arte nella quale i più bravi designer esprimono la loro creatività. L'esigenza di creare artificialmente le fasi solari durante i lunghi e bui inverni ha fatto sì che l'illuminazione sia una scienza molto percepita perché influenza il benessere delle persone e la salubrità degli ambienti.

Il design delle lampade però nasce in Italia, ma questa è un'altra storia...

Fonti: